mercoledì 16 dicembre 2009

Curiosi esperimenti di "Personalized Search" ?


Premesso che della Google Personalized Search potete leggere tutte le informazioni sull'ottimo post del Taglia oggi mi è capitato di fare alcune prove e piccoli esperimenti intorno alla nuova funzionalità di Google.

Mi stavo interrogando infatti, su come presenteremo ora i Report SEO, se sarà il caso di cancellare i cookie prima di lanciarli o meno, pensando che comunque dato che mediamente un cliente tende a cercarsi nelle serp e a cliccarsi pure, forse i risultati che vedrà potrebbero essere anche migliori di quelli che sono :-) mah...

Comunque il video di presentazione parla chiaro, la "personalized search" dovrebbe dare indicazioni in piu' per aiutare la corretta interpretazione semantica della query di un utente: se sei un "pescatore", ad esempio, lo storico di ricerche e click sulle serp da te fatto in passato dovrebbe aiutare Google a mostrarti i risultati corretti per una ricerca tipo "pesca" , cioè indirizzandoti su siti dedicati al mondo della pesca e non a quelli che parlano di frutta (la "pèsca" appunto) piu' utili alle ricerche che so' di un ortolano.... ma non c'è invece nessun accenno al fatto se le visite passate di un utente ad un sito diano a quel sito un boost in piu' nelle query future di quello stesso utente...

Perchè in tal caso il mio dubbio e' questo:

ma se l'esperienza della "personalized search" come la conoscevamo fin d'ora (cioè solo da "loggati") sembrava premiare invece (e soprattutto) i siti piu' visitati nel passato, ora che viene istituzionalizzata anche agli "sloggati" (grazie ai cookie) non è che si premi quindi indirettamente chi fa uso di campagne pay per click?

Ho clienti che fanno pay per click costantemente tutti i mesi da anni... i loro siti sono quindi visitati da moltissimi utenti grazie al PPC, quindi se le serp sono indistintamente influenzate dagli storici di navigazione di ognuno, vuol dire che adesso chi fa uso di PPC ha improvvisamente un boost che prima non aveva anche nell'organico.

Sarà?

Ho fatto una piccola prova :-) Chi non ha una query che fa ogni giorno su Google e ne conosce a memoria la serp? Chi non è tentato ogni volta che fa quella query a cliccare sul proprio risultato "favorito" perchè comunque già che ci siamo non si sa mai influenzi un po'? :-D

Bè non so voi, ma se siete seo-infermi-dipendenti come me lo fate sicuramente anche voi.. io lo faccio da almeno 10 mesi ogni giorno su una stessa query cliccando sempre sullo stesso risultato (il mio sito!) ..avevo quindi un ottimo banco di prova per testare gli effetti della "personalized search":

In ufficio uso costantemente due Pc (il mio portatile e un desktop) uscendo sempre comunque con lo stesso IP e da entrambi faccio piu' o meno ogni giorno quella query e visito piu' o meno ogni giorno quel sito...

Stamattina ero 2° su una macchina e 8° sull'altra (sloggato da google) con due serp leggermente diverse anche nei risultati. Fin qui tutto normale, diversi datacenter capitano frequentemente... ma ho provato a cancellare i cookie su entrambi i PC e , sorpresa, ripetendo la query, due serp identiche con il mio sito in 4° posizione su entrambi!

E usando un PC di un collega (che mai aveva visitato quel sito e fatto quella query) anche lui vedeva il sito in 4° posizione.

Ora mi domando: si puo' concludere che quelle due serp fossero quindi influenzate dalla "personalized search" ? io direi che è molto probabile...

Ma allora perchè se si trattava di un sito visitatissimo dal "mio Cookie" in un caso veniva premiato (piu' due posizioni rispetto alla serp "pulita") e in un caso no (meno 4 posizioni) ???

Qualcuno ha provato a cancellare i cookie su query "abituali"?

3 commenti:

Michele Polico ha detto...

Ciao, post interessante! ..volevo segnalarti - mi pare dal tuo post che ti sia sfuggito - che quando lanci una ricerca trovi sulla destra un link
Visualizza personalizzazioni, cliccando il quale puoi scegliere di visualizzare la serp senza le personalizzazioni..

Nicola ha detto...

Grazie Michele, hai perfettamente ragione!

Infatti cliccando sul link "guarda la serp senza questi miglioramenti" rivedo proprio la serp pulita di cui sopra...

Ma la cosa interessante è che pura avendo ieri cancellato i cookie, oggi dopo essermi loggato e poi sloggato, probabilmente il nuovo cookie è stato comunque associato ai vecchi , dato che pur da sloggato vedo lo stesso "serp" personalizzate..

Sergio ha detto...

Ho fatto esperimenti del genere e ho visto che i risultati danzano parecchio..

Secondo me una keyword rivelatrice è www che restituisce un elenco di siti popolari abbastanza neutro.

In teoria non dovrebbe dare risultati molto diversi, eppure dai test che ho fatto mi sembra che si abbiano risultati diversi a livello di IP (ho fatto le ricerche da browser puliti) esempio: a bergamo esce molto in alto il sito dell'Eco di Bergamo e a milano esce in alto la pagina del Milan.

Mentre sulle ricerche personalizzate basate su account ho visto modifiche sorprendenti: una pagina di test posizionata normalmente attorno alla sessantesima posizione una volta loggati salta il quarta posizione!

Comunque per quanto riguarda i report penso che la soluzione migliore sia basarsi sui risultati: google infatti ha aggiunto nei referrer i dati relativi alla posizione nella SERP al momento del click. il dato è nella querystring: cd=numero posizione. Non funziona ancora per tutte le visite, ma funziona.

Si è verificato un errore nel gadget